Le Isole Canarie, di cui è parte Tenerife, rientrano nel territorio europeo/comunitario, pertanto gli italiani non necessitano di nessun permesso speciale di lavoro. Tuttavia, nonostante la libertà di circolazione, dopo tre mesi dall’arrivo è necessario registrare la propria presenza in suolo canario presso l’Oficina de Extranjeria.

Di seguito gli indirizzi e i recapiti telefonici dei principali uffici. 

§  Santa cruz de Tenerife  C/ Viera y Clavijo, 46. 38004 – Santa Cruz de Tenerife Tel.: 922999337

§  La Laguna C/ Nava y Grimón, 66 38201 – La Laguna (Santa Cruz de Tenerife) Tel.: 922314621

§  Puerto de la Cruz C/ José del Campo Llarena, 3 38400 – Puerto de la Cruz Tel.: 922376831

§  Sur de Tenerife Las terrasas- Costa Adeje 38660 – Adeje (Santa Cruz de Tenerife) Tel.: 922789950

§  Norte de Tenerife C/ Ramón Pérez de Ayala, 6 38007 – Tenerife (Santa Cruz de Tenerife) Tel.: 922235646

Oltre alla registrazione obbligatoria, essenziale è ottenere il NIE, Numero de identificaciòn de Extranjeros, equivalente al codice fiscale italiano.

 

Presso una stazione di polizia locale, Comisarìa de Policìa, occorrerà compilare il modulo fornito, insieme al pagamento della tassa di 9 euro e 40 centesimi, ed esibire un documento di riconoscimento.

A questo punto, verrà rilasciato un NIE provvisorio valido tre mesi. Durante questo tempo, bisognerà fare richiesta dell’Empadronamiento, cioè la registrazione nell’Anagrafe comunale per definire il domicilio.

Sistemate le prime pratiche, sarà necessario trovare un lavoro oppure aprire un’attività o dimostrare di avere 5600 euro su conto corrente, più assicurazione sanitaria, per ottenere il NIE verde, ossia quello definitivo.

Terzo documento necessario per completare la burocrazia preliminare è la Tarjeta de Segurida Social.

Il numero della Tarjeta è obbligatorio in Spagna perché serve a versare i contributi pensionistici e  garantisce protezione in caso di infortunio, malattia e disoccupazione.

Grazie alla Seguridad Social, inoltre, si potrà richiedere il medico di famiglia.

Presso l’ufficio della Tesorerìa de la Segurida Social sarà possibile ottenere la Tarjeta presentando il NIE e il documento di riconoscimento.

Terminato questo ultimo step, sarà possibile considerarsi, a tutti gli effetti, un abitante delle Canarie con la possibilità di fruire di diversi benefici fiscali, come il diritto all’applicazione di uno sconto sui trasporti per recarsi in Spagna (ma non in Italia); si avrà, inoltre, accesso ai servizi sanitari e i propri figli potranno essere iscritti a scuola.

Infine, sempre grazie al NIE potrà essere aperto un conto bancario.

 

Vai all'inizio della pagina