La formazione di una vera e propria famiglia di fatto esclude la corresponsione dell’assegno divorzile

Con la Sentenza n. 6855 del 03/04/2015 la Corte di Cassazione ha affermato un importante principio in materia di divorzio.
L’ex coniuge beneficiario dell’assegno di mantenimento che forma una “famiglia di fatto” in grado di incidere realmente e concretamente sulla sua condizione economica, perde il diritto all’assegno divorzile.
La Corte di Cassazione ritiene, infatti, che l’espressione “famiglia di fatto” non consiste soltanto nel convivere come coniugi, ma indica prima di tutto una“famiglia”, portatrice di valori di solidarietà, di arricchimento e sviluppo della personalità di ogni suo componente, e di educazione ed istruzione dei figli.
Tale significato si rinviene indirettamente nella Carta Costituzionale, ove la famiglia di fatto può essere considerata quale formazione sociale in cui si svolge la personalità dell’individuo, ai sensi dell’art. 2 Cost.


Dunque, quando la convivenza assume i connotati di stabilità e continuità, e i conviventi realizzano ....

Gli strumenti da attivare nei confronti del coniuge che si sottrae all'obbligo di mantenimento dei figli e dell'altro coniuge a seguito di separazione o divorzio

Il nostro legislatore offre una serie di strumenti da attivare nei confronti del coniuge che si sottrae all'obbligo di mantenimento dei figli e dell'altro coniuge a seguito di separazione o divorzio.

Perché si possa agire è necessario l'inadempimento dell'obbligato.

Il primo passo per ottenere il pagamento dell'assegno di mantenimento è l'invio di una diffida.

Si tratta di inviare una lettera raccomandata con ricevuta di ritorno con la quale si invita la parte inadempiente (coniuge-debitore) al pagamento. Nella lettera si può mettere in mora l'obbligato, ovvero assegnargli un termine entro cui dovrà provvedere al versamento delle somme dovute con l'avvertimento che, in caso contrario, si procederà nei suoi confronti nelle opportune sedi giudiziarie.

Se la diffida non sortisce alcun effetto occorre utilizzare gli strumenti offerti dal nostro Legislatore.

Quali sono gli strumenti esperibili in caso di mancato o ritardo nel pagamento dell'assegno di mantenimento?

Competenza, riconoscimento ed esecuzione delle decisioni in materia matrimoniale ed in materia di responsabilità genitoriale. Una decisione resa in uno stato membro sarà riconosciuta nell’altro stato membro senza che siano necessario speciali procedure?

Legittimi i contratti prematrimoniali a condizione che…

Vai all'inizio della pagina